Domenica, 16 Giugno 2019 18:11

Poveri ma belli Giugno-Luglio 2019

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

pag 8 Giugno Luglio2019

La Pallavolo castellana torna in Seconda Divisione!

di Francesco SANTOLAMAZZA

Il Castel Madama Volley riparte nella sua crescita dopo esser sceso dalla 1° divisione alla 3° per scelta societaria al fine di ricreare un gruppo coeso e funzionante! L'obiettivo è stato ampiamente centrato, il gruppo sotto le sapienti mani di Mister Ficcardi è cresciuto in modo esponenziale nel corso del campionato, segno sono le 12 vittorie su 12 gare inanellate dopo le 2 sconfitte consecutive alla 3° e 4° giornata che hanno pregiudicato l'accesso diretto per una inezia come vincenti del campionato!

Andiamo con ordine; il girone di ritorno parte con una suonante vittoria, per 3/0 in casa contro il Montona Cecilia, che tanto ci aveva fatto soffrire all'esordio (il 1°set termina addirittura 25/7 per noi!).

Nella 2° gara affrontiamo in trasferta il Movimento Forense, la gara è dura ma riusciamo a portare a casa un importante vinciamo 3/2 . Abbiamo sprecato un po' troppo (nel 2°set siamo ampiamente avanti e sciupiamo il vantaggio perdendo il set e forse la possibilità di chiudere 3/0 o 3/1 la gara) lasciando un punto importante in ottica campionato.

La 3°gara di ritorno ci mette davanti il Valsugana con cui siamo in lotta per il 2°posto in classifica, una delle due squadre ad averci battuto nel girone di andata. Dopo un avvio di 1°set difficile con l'ingresso di Vicentini al posto di Gallieni a banda, non sprechiamo più nulla e andiamo a vincere in volata il set 25/23.

Nei successivi set il Valsugana non trova le contromisure ad un D'Ulizia in forma strepitosa nel ruolo d'opposto al posto di Monti indisponibile e vinciamo con un netto 3/0 scalvando in classifica proprio il Valsugana a soli quattro punti dalla capolista Tor Lupara. L'avversario seguente è proprio il Tor Lupara e disputiamo la gara con una formazione inedita Pierucci al palleggio, Vicentini opposto, Ferrazzi e Gallieni al centro, D'ulizia e Proietti a banda e Buttarazzi libero; indisponibili Monti e Ceci. Nei primi due set voliamo. L’avversario è in grande difficoltà, subiamo il ritorno nel 3°set (condizionato anche da grossolani errori arbitrali a nostro sfavore) dei padroni di casa. Nel 4°set abbiamo la chance di chiudere gara e imprimere una grossa svolta al campionato, siamo vicini alla vittoria per 3/1, ma l'inesperienza e la paura prendono il sopravvento dei più giovani che si bloccano e purtroppo perdiamo il set. Al 5°set siamo comunque bravi a vincere la gara ponendo fine all'imbattibilità del Tor Lupara, ricambiando la sconfitta dell'andata a Castel Madama. Così recuperiamo un altro punto al Tor Lupara ora siamo a soli tre punti di distanza ma purtroppo non siamo padroni del nostro destino, che dipende da una loro eventuale.

Nella quinta gara affrontiamo in casa i temibili Lupi di Marte che molte formazio- ni hanno fatto soffrire. La gara non ha storia, netto 3/0 per noi con parziali simili al Montona Cecilia e recuperiamo un punto alla capolista che vince solo 3/2 a Roma contro l’Avogadro Parioli, ora siamo a meno due punti dalla vetta! La sesta giornata ci vede affrontare in trasferta proprio l’Avogadro Parioli, e la gara si presenta proprio come ci aspettavamo. Dura; ma grazie ad una sontuosa prova di Pierucci e Vicentini la spuntiamo 3/1 continuando a mantenere la pressione sulla capolista. Alla penultima di campionato battiamo senza troppi patemi l'Ascor con un netto 3/0, nel frattempo il Tor Lupara vince solo 3/2 fuori casa contro i Lupi di Marte nel recupero di una gara precedente e il vantaggio si assottiglia ad un solo punto. Nell'ultima giornata giochiamo contro il fanalino di coda Astrolabio, la gara offre pochi spunti, vinciamo 3/0 a parte il 1°set in cui lasciamo troppo spazio agli avversari vincendo il set solo ai vantaggi. La pressione sul Tor Lupara è forte che gioca a Roma conoscendo il nostro risultato contro il temibile Movimento Forense che per poco non riesce nell'impresa di farci vincere il campionato, andando in vantaggio 2/0 per poi subire la rimonta e perdere 2/3. Lo svantaggio è colmato arriviamo a pari punti perdiamo il titolo causa differenza vittorie, il Tor Lupara ha una vittoria in più rispetto a noi, così siamo costretti ai playoff. Nelle gare andata e ritorno dei playoff sono molto rischiose, perché nelle gare di questo tipo la classifica conta poco e dovremo affrontare la formazione esperta del Circolando che come noi è ripartita dalla 3 divisione abbandonando la 1°, quindi gara ostica. La gara d'andata è durissima, ci schieriamo con Pierucci al palleggio, Monti opposto, Ferrazzi e Ceci al centro, Vicentini e D'Ulizia a banda, Buttarazzi libero. Fa molto caldo e la palestra molto bassa ci mette in difficoltà nel tenere la difesa, soprattutto perché i nostri avversari hanno un martello molto bravo che ci farà penare. Nel 1°set nonostante tantissimi errori ed ingenuità siamo lottando punto a punto, ma nella volata finale usciamo sconfitti per poco. Nel 2°set le difficoltà si acuiscono, causa sicuramente eccessiva tensione, nonostante il cambio che rimette dentro Proietti a banda e Vicentini al centro al posto di Ferrazzi la musica non cambia, anzi la situazione peggiora, con il solo Monti a giocare quasi da solo (risulterà il migliore in campo dei nostri) a fare punti, non basta nemmeno il solito cambio Monti/Possenti con Pierucci ad attaccare porta i consueti benefici. Perdiamo 25/21 e come spesso succede in questa società è proprio nel momento più difficile che diamo tutto ed iniziamo a bloccare con Ceci al centro il martello che ci stava facendo impazzire, Monti continua a fare punto, D'Ulizia da segni di risveglio dopo essere stato assente per due set. Nel 4°set i nostri avversari danno tutto per cercare di vincere la gara 3/1, ma il tentativo risulta vano, il tentativo di fuga non riesce, anzi siamo noi a passare avanti e vincere il set 25/22 al fotofinish. Nel 5°set i nostri avversari stremati dalle oltre due ore di gara, dal caldo e dalla nostra caparbietà di riprendere sempre la gara cedono e noi scappiamo avanti 10/6, è un vantaggio che ci consente di portare a casa il set vincendo 15/11. Questa vittoria fuori casa ci dà un piccolo vantaggio per la gara di ritorno da giocare a Castel Madama. Nel ritorno a Castel Madama ci schieriamo con Pierucci al palleggio, Monti opposto, Renzetti e Ferrazzi al centro, D'Ulizia e Proietti a banda con Buttarazzi libero. Il 1°set vive di numerosi minibreak a favore di entrambe le squadre che tengono il risultato sulla parità 21/21; Renzetti che fino a quel momento stava disputando una buona prova chiede il cambio per un problema alla schiena, GignoLuglio2019 squadra350entra Ceci, con Vicentini che poco dopo rileva Ferrazzi. Vinciamo il set 29/27, e questo è un duro colpo per i nostri avversari che comunque non rinunciano a giocare lottando su ogni palla e nel 2°set dobbiamo dare del nostro meglio per vincere il set 25/21, portando il risultato sul 2/0 ad un solo set dalla vittoria. Nel 3°set l'equilibrio dura fino al 14/14, poi va in battuta Proietti che tra ace e battute flottanti mette in difficoltà la ricezione del Circolando impedendogli di giocare al meglio in attacco e lì finisce la gara perché Proietti ci porta fino al 24/14. Un attacco di Pierucci servito da Possenti entrato nel frattempo al posto di Monti chiude la gara, vinciamo 3/0 e torniamo in 2° divisione dopo un solo anno di assenza! Frutto di un gruppo che ha trovato coesione e compattezza nell'arco del campionato, di un mister capace di guidare in ogni momento il gruppo fornendo sempre consigli utili che hanno consentito la crescita dei più giovani e di una dirigenza dal direttore Tecnico Ivan Guzzo al presidente che hanno dato fiducia incondizionata al mister. Insomma Castel Madama sta tornando elle posizioni che merita con un gruppo di giocatori giovane, motivato e in prevalenza di Castel Madama. Forza Castello sempre!

Letto 2068 volte Ultima modifica il Domenica, 16 Giugno 2019 18:31
Devi effettuare il login per inviare commenti