Venerdì, 14 Maggio 2021 11:26

CMV - Vivivillaba 3/2

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

VITTORIA STENTATA!

 

I ragazzi di mister Ficcardi dopo l’ottimo esordio a Roma, contro il Roman Volley, tornano tra le mura amiche a Castel Madama ed ospitano gli amici del Vivivillalaba, al suo esordio stagionale.

L’ultima gara casalinga contro il Borghesiana risale a metà febbraio 2020, quindi torniamo a giocare in casa dopo oltre 15 mesi, nello sport è praticamente una vita.

Ci schieriamo con la formazione tipo nel 1°set diagonale Tommasi/Avellini, al centro Proietti/Testa (indisponibile Ceci) e a banda Buzzeo/Lingenti. Schiacciamo subito sull’acceleratore con Avellini in giornata di grazia che macina un punto dietro l’altro. Cerchiamo di staccare il Villalba, ma qualche imprecisione di troppo in ricezione con Buttarazzi in difficoltà artefice di una prestazione nel set poco convincente e un Lingenti un po' sottotono, tengono nella prima parte di gara in gioco gli ospiti, con un distacco limitato in nostro favore. Nella segmento centrale del set limitiamo gli errori, Avellini continua a mettere giù palla in tutti i modi, fino a fare l’ace che ci consente di vincere il set 25/13.

Nel 2°set mister Ficcardi inserisce il capitano Proietti al posto di Lingenti e Manni al posto di Avellini. Il set parte subito in salita sbagliamo un paio di attacchi e mandiamo avanti il Villalba, che riesce a mantenere bene il lieve vantaggio acquisito grazie ai nostri errori banali in difesa con Buttarazzi ancora fuori dalla gara, con i centrali lenti nel raddoppiare a muro e sterili in attacco. Manni e Dario Proietti cercano di mantenerci in careggiata con grande fatica, perché gli sforzi vengono spesso vanificati da errori banali o dall’indecisione di prendersi la competenza sulla palla. Proietti e Manni vista la difficoltà nel colmare il gap tornano in panchina in favore di Lingenti e Avellini. Quest’ultimo suona la carica consentendoci di recuperare lo svantaggio con tre punti consecutivi. Rimettiamo la gara in parità, anche se continuiamo a faticare commettendo molti errori gratuiti in attacco. Anche Buzzeo fuori dalla gara nel 2°set spara fuori una palla importante.

Nella fase finale c’è poca lucidità da parte di tutti i nostri, difendiamo male costringendo Tommasi a correre per tutto il campo e non consentendogli di giocare con un la dovuta serenità, per cui anche le alzate non sono ottimali ed attacchiamo anche peggio tirando fuori le palle più importanti. Il set si chiude con un errore di Buttarazzi in ricezione, che manda lunga una ricezione e perdiamo per 23/25.I

ll 3°set riprende con la formazione tipo e Francesco Proietti mette sono giù due ace ad inizio set. La serie di Proietti al servizio è lunga, vanno a segno Buzzeo (in ripresa) e Tommasi chiude la porta con un grande muro. Mettiamo subito un bel vantaggio in nostro favore. Avellini incrementa il vantaggio con una serie di attacchi fulminei da posto 2 come nel 1°set. Il parziale prosegue bene, attacchiamo anche dal centro con Proietti un buon 1°tempo. Nel frattempo il mister fa tre cambi: Manni per Avellini, Dario Proietti per Lingenti e Pettinelli per Buzzeo. Manni chiude il set con un bell’attacco 25/13 per noi.

Il 4°set inizia sulla falsa riga del 2°, commettiamo molti errori gratuiti senza forzare soprattutto con le ali e in difesa torniamo ad essere pasticcioni, quindi il Villalba vola avanti con bel vantaggio. Mister Ficcardi non riesce a trovare le giuste contromisure e i ragazzi perdono sempre più fiducia. Buzzeo e Avellini alla fine riescono a riportare la squadra sul 20/20, nonostante continuiamo a commettere molti errori. Nel momento clou purtroppo non siamo precisi nella costruzione del gioco e buttiamo via il set con errori banali. Vince Villalba 25/23 con un regalo in difesa di Buzzeo che rimanda la palla nel campo avversario, che con un facile muro consente al centrale di chiudere il sul 2/2.

Nel 5° set non c’è storia, Avellini e Buzzeo si caricano la squadra sulle spalle e vinciamo 15/4. Partita lunga che ha evidenziato il lungo percorso che dobbiamo ancora fare per diventare un gruppo unito, ci sono ancora troppi errori sulle competenze che devono migliorare.

Questa squadra quando è riuscita a prendere fiducia/vantaggio diventa imprendibile, le volte che ha iniziato senza la necessaria determinazione ha corso in affanno per recuperare e si è persa nelle fasi finali, oggi è comprensibile visti i numerosi cambiamenti apportati nel gruppo.

Vediamo come proseguirà la crescita del gruppo nelle prossime gare.

Forza Castello!

Letto 3475 volte Ultima modifica il Venerdì, 21 Maggio 2021 17:22
Devi effettuare il login per inviare commenti