Venerdì, 11 Giugno 2021 18:56

PQP Volley - CMV 3/0

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

FUORI AGLI OTTAVI!

 

 

La gara di domenica 6 giugno ’21 a Roma contro il PQP Volley è solo andata, chi vince avanza ai quarti.

Il PQP volley ha militato nell’ultima stagione 2019/20 in prima divisione, mentre noi eravamo in seconda divisione ed i padroni di casa sono risultati essere la squadra migliore come rating tra tutte le partecipanti alla Coppa Italia di Divisione.

Insomma la gara si presenta sicuramente ostica, anche per il gioco espresso in questo periodo dai nostri ragazzi, sicuramente non molto brillante.

Mister Ficcardi schiera Avellini/Tommasi in diagonale, Proietti/Testa al centro, Buzzeo/Lingenti a banda con Buttarazzi libero. Sono indisponibili per la gara capitan Proietti, Pettinelii e Manni.

I primi punti della gara sono equilibrati, siamo sul 2/2 grazie all’ace di Dario Testa. La nostra fase difensiva inizia a soffrire le ali del PQP che ci mandano in grande difficoltà, perché riescono molto spesso ad eludere il nostro muro. Al contrario il muro del PQP funziona bene e Buzzeo da posto quattro ha grossi problemi nel passare. Il PQP inizia ad allungare. Avellini accorcia da posto due e siamo 9/5 per gli avversari. Per rinforzare il muro entra Ceci al posto di Testa al centro. È proprio Ceci ad accorciare nel punteggio, ma l’azione che porta al punto è lunga e denota uno scarso affiatamento tra palleggiatore e attaccanti. Ci avviciniamo fino al 10/9, ma Tommasi prova a fare punto di seconda intenzione, purtroppo il martello del PQP ha capito tutto in anticipo e gli sbarra la porta.

Nell’arco del set non riusciamo ad approfittare delle opportunità che ci capitano e come ci avviciniamo il PQP accelera anche grazie ad ottimi interpreti in battuta che mettono in difficoltà i nostri ricettori. Dopo un buon muro di Proietti ci avviciniamo 16/14 per i nostri avversari, ma non riusciamo mai a ricucire il gap che ci separa, che inevitabilmente aumenta di nuovo, visto che i nostri attaccanti sembrano avere le polveri bagnate e fanno una fatica incredibile a mettere giù palla. Siamo 19/15 per i nostri avversari. Una serie di errori consecutivi ci condannano alla sconfitta nel 1°set per 25/18.

Nel 2°set l’andamento del match non cambia con il PQP che in fase di attacco mette giù palla con relativa tranquillità, mentre la nostra manovra è poco fluida. Comunque nelle fasi iniziali del set ci siamo e lottiamo punto a punto senza mai superare i padroni di casa nel punteggio. Purtroppo l’equilibrio dura poco, in fase di cambio palla non riusciamo a fare punto, il PQP vola via sul 6/3. Ogni tanto anche il PQP torna sulla terra e commette un paio di errori in fase cambio palla e pareggiamo i conti 6/6. Il PQP come sente il nostro fiato sul collo allunga subito con forza 12/9, senza che noi riusciamo in alcun modo ad opporre resistenza. Il PQP va in battuta con il suo martello più forte e la ricezione va in crisi profonda, in quanto non riusciamo a ricostruire mai un’azione con una buona palla. Il PQP grazie a questo turno di battuta allunga fino al 17/9, praticamente ipotecando anche questo set. I nostri hanno il morale sotto i tacchi, non ci riesce nulla. Gli errori in attacco aumentano e non riusciamo mai ad abbozzare un recupero.

Il set termina con un pesante 25/12 in favore del PQP.

Nel 3°set andiamo per la prima volta della partita in vantaggio grazie ad un punto di Avellini. In questo ultimo set tentiamo una reazione e Lingenti chiude il punto del 3/2 in nostro favore dopo una lunghissima azione, segno della difficoltà che continuiamo ad avere. Nell’azione successiva l’opposto del PQP chiude la palla nei quattro metri con un violento attacco al primo colpo, al nostro contrario. Buzzeo continua a sbattere sul muro avversario e Avellini non riesci a mettere giù palla, i nostri due migliori attaccanti sono fuori gara. Siamo sul 6/5 per il PQP. Comunque con caparbietà non lasciamo scivolare subito la partita e pareggiamo sul 8/8. Nella fase di difesa fa il suo esordio stagionale Paolo Ciacci che lascia a Buttarazzi solo la ricezione in questo set. Fino a metà set l’equilibrio è perfetto siamo 12/12. Allunghiamo di un paio di punti 16/14 in nostro favore anche a causa di un paio di cambi del mister dei padroni di casa che ha sostituito i suoi giocatori migliori. Allunghiamo fino al 22/16 in nostro favore, nel frattempo il mister del PQP si trova costretto a rimettere in campo tutti i titolari e a quel punto i nostri avversari non fanno cadere più un pallone, anche grazie al servizio del suo martello più forte.

Finisce 25/22 per il PQP, i nostri ragazzi, nonostante i tentativi di mister Ficcardi non riescono più a mettere giù neanche un pallone, tra errori in ricezione e difficoltà nel cambio palla. 

E’ una sconfitta meritata, i nostri avversari hanno dominato dall’inizio alla fine, quando si sono trovati in difficoltà hanno sempre avuto un alternativa valida che riusciva a mettere giù il pallone, complimenti a loro.

Il prossimo turno per definire la posizione finale dal 9° al 16° posto della Coppa Italia di Divisione avremo dovuto giocarlo contro il ROMA SPORT che si è ritirata, quindi ci attende un ultima gara con avversario una la vincente tra Appio e PoolStar.

Forza Castello sempre!

 

https://www.youtube.com/watch?v=ABkJS0AP04Y

Letto 3470 volte Ultima modifica il Venerdì, 11 Giugno 2021 19:01
Devi effettuare il login per inviare commenti